Medaglia di Nostra Signora della Buona Guardia

Estasi del 28 novembre 1878

Figlia mia, ecco la mia storia.

«Sono stata scolpita da un povero infermo che, in seguito a grandi mali corporali, divenne zoppo e storpio. Era povero, ma religiosamente molto profondo. Non potendo vivere senza lavoro, si offerse ad una famiglia come pastore. Mentre stava pascolando il suo gregge, si diceva spesso :

Io non ho mai fatto nulla per lodare, per onorare la Santa Vergine che mi ha lasciato in vita, malgrado tante sofferenze.

Un giorno egli domandò al suo padrone di dargli il cuore di un albero, e costui appagò questo suo desiderio. Egli tagliò il pezzo di legno, ed ogni giorno continuava il suo lavoro.

Io l'aiutavo, ed egli riuscì a scolpire la statua, che mise nel suo piccolo stanzino dove dormiva. Dopo la sua morte, la statua restò a lungo ancora nella famiglia dei suoi padroni.

In principio, quando avevo il mio oratorio povero ma molto frequentato, le madri cristiane venivano e mi consacravano i loro bambini, e molti Sacerdoti hanno baciato la Mia Statua. Ho sventato ben spesso i pericoli ed i rischi che correvano i miei figli.

In seguito fui regalata ad un vecchio Sacerdote, che mi conservò fino alla sua morte. Ma, poco prima che morisse, Io gli dissi a tre riprese :

«Figlio mio, i tuoi eredi non sono cristiani, ed essi non mi renderanno l'omaggio che Io merito. Prima di morire tu mi porterai in una palude a qualche miglia da qui, dove passa un piccolo fiumicino. Tu volterai la mia testa verso Nazareth, e Mi farai un piccolo santuario in forma di tomba. Senza far conoscere il tuo segreto, tu mi porterai, nel silenzio della notte, recitandomi una preghiera. Tu mi richiuderai e morrai con il tuo segreto. Tu pianterai alcune piante spinose, che diventeranno presto grandi, ed Io sarò sepolta in questo luogo».

La Santa Vergine aggiunse che, dopo diversi anni, verrà il tempo in cui uscirà dal suo nascondiglio. Ed è appunto in questo momento che il Suo Divin Figlio fece cadere dal Cielo, nel punto in cui la statua fu sepolta, una fiamma luminosa che attirò l'attenzione. La pietra sigillata fu aperta con rispetto, e si conservò per questo luogo una grande venerazione. «Ero intatta», dice la Vergine.

«Si recitarono subito delle preghiere, ed Io manifestai la mia gloria guarendo un bambino».

Il Mio nome è «NOSTRA SIGNORA DELLA BUONA GUARDIA».

Estasi del 16 agosto 1880

«Con tutta la bontà del Mio Cuore e con tutta la Mia tenerezza, voglio dire ancora ai padri ed alle madri di famiglia, che sarebbe bene e sarebbe contemporaneamente una grande grazia, di far portare ai bambini piccoli e grandi, una medaglia che non esiste, ma che si potrebbe far fare, poco larga, come si vorrà. Questa medaglia porterà queste parole :

«O Santa Vergine, Tu che hai schiacciato la testa al serpente, conserva la nostra fede e l'innocenza dei nostri bambini».

La Santissima Vergine ha questa medaglia sul Suo Cuore, che io leggo molto bene. Essa la mostra : è rotonda e bianca.

La Vergine continua :

«Non è necessario che questa medaglia costi molto, il suo valore è la medaglia stessa. Essa preserverà l'innocenza in tempi tanto difficili, quando la peste della corruzione dilaglerà ovunque. Ogni cristiano potrà portarla come difesa e come un'arma della Fede che vincerà la bocca colpevole e perfida del male.»

Questa medaglia si può acquistare

Réf 2001 - 1 €

Exorcisme de Léon XIII - Articles Religieux - Livres et brochures - Religious items - Discover Marie-Julie - Infos du Sanctuaire - Conférences

Neuvaine de prière - Dévotion réparatrice - Paroles du Ciel - Découvrir Marie-Julie - Historique - Marie-Julie du Crucifix - Les demandes du Ciel

Le surnaturel - Oraisons et prières - Témoignages - Des extases de Marie-Julie - Les évènements annoncés - Quelques prophéties - Autres prophéties

Cris du Ciel - Le Sanctuaire de Marie-Julie - Informations légales - Conditions générales de vente - Contact - Accueil - Ritorno

© 2017 - Tous droits réservés "Association le Sanctuaire de Marie-Julie Jahenny" Tél : 02 40 51 06 81